closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Blinken difende il ritiro delle truppe: «Abbiamo fatto la cosa giusta»

L'udienza. Le critiche dei democratici invece hanno sfidato Blinken a spiegare perché sia stata abbandonata la base aerea di Bagram, una risorsa che sarebbe stata d’aiuto nell’evacuazione, e cosa faranno ora gli Usa per proteggere le donne e le ragazze afgane

Il Segretario di Stato Antony Blinken

Il Segretario di Stato Antony Blinken

Il Segretario di Stato Antony Blinken è il primo funzionario dell’amministrazione Biden ad essersi presentato alla Commissione affari esteri della Camera, per rendere pubblicamente conto al Congresso del caotico e violento ritiro degli Stati uniti dall’Afghanistan, rispondendo sia alle critiche feroci dei repubblicani, che chiedono le sue dimissioni, sia alla delusione dei democratici per la gestione del ritiro dal Paese. BLINKEN ha parlato nel corso di un’audizione virtuale, difendendo la decisione di lasciare il'Afghanistan: «Abbiamo preso la decisione giusta - ha detto - nel non mandare un’altra generazione di americani a combattere e morire in Afghanistan. Abbiamo fatto la cosa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.