closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Bambino palestinese ucciso, un video incastra i soldati israeliani

Medio Oriente. L'ong israeliana B'Tselem rende pubbliche le immagini dell'uccisione del 12enne palestinese a Beit Ummar: «Non c'era ragione per aprire il fuoco». Intanto Israele bombarda il sud del Libano e minaccia l’Iran

Mohammed al-Alami

Mohammed al-Alami

Un video reso pubblico ieri dall’organizzazione israeliana per i diritti umani B’Tselem mostra il momento dell’uccisione del 12enne palestinese Mohammed al-Alami, lo scorso 28 luglio a Beit Ummar, nella Cisgiordania occupata. Le immagini di una telecamera di sorveglianza dimostrano che l’esercito israeliano «non aveva ragione di aprire il fuoco», ha commentato B’Tselem in un comunicato. Nel video si vede l’auto di famiglia, guidata dal padre di Mohammed e su cui viaggiavano i tre figli piccoli, fermarsi in cima alla strada, all’ingresso del quartiere dove vivono, a poca distanza da una base israeliana. L’auto fa retromarcia: Mohammed aveva chiesto di passare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.