closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

«Bambino con una trottola» di Chardin

Divano . Una rubrica settimanale a cura di Alberto Olivetti

Auguste-Gabriel Godefroy è nato nel 1728. È il figlio cadetto del gioielliere parigino Charles. Jean Siméon Chardin (1699-1779) lo ritrae decenne, nel 1738, in un quadro (olio su tela, cm 67x76, oggi conservato al Louvre, L’Enfant au Toton, Bambino con una trottola). Auguste-Gabriel è in piedi, al tavolinetto dove svolge i suoi compiti quotidiani. Ha appena chiuso il quaderno dei suoi devoirs e, sulla copertina nera, ha appoggiato il calamaio, vi ha infilato la bianca penna d’oca ed ha accostato il quaderno al libro sussidiario rilegato in pelle, sul quale ha adagiato un foglio di carta arrotolato. Si è fatto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi