closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Assalti alle case arabe in Israele. Bruciata una sinagoga. Civili di Gaza in fuga

Riserva di caccia. Non si arresta l'ondata di violenze tra arabi ed ebrei che vede come protagonista la destra estrema. Non cessano i raid aerei di Israele e i lanci di razzi di Hamas. Sono più di 100 i palestinesi uccisi

Scontri a Lod

Scontri a Lod

«Chiudetevi in casa, sbarrate le porte». È uno dei messaggi che si scambiavano ieri i palestinesi di Ein Hayam (Wadi Jamal in arabo), quartiere di Haifa a due passi dal mare. Munir abita lì da quando è nato. Ci diceva ieri di non aver mai visto o sentito cose simili ad Haifa. «I kahanisti (destra estrema ebraica, ndr) si sono radunati al German Colony – raccontava – e minacciano di venire anche qui, come hanno fatto ieri (mercoledì) in altre zone di Haifa, vanno a caccia di arabi». Non sono scontri tra ebrei e arabi, ci ripeteva. «I miei vicini...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.