closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Anatomia di “Sunshine”, la ragazza dei fiori

È una «Flower girl», una giovane fioraia, come in uno dei cult della cinematografia coreana - in questo caso quella peculiarissima del Nord – e del suo essere riflesso della accidentata storia del Paese, nonché della sua scissione. Era il 1972, e nel film di Pak Hak, ambientato agli inizi del ‘900, quando ancora la frantumazione in due Stati non era avvenuta, da ragazza dei fiori diventava combattente nella resistenza contro l’aristocrazia vessante e contro l’occupazione militare giapponese. Adesso, in Sunshine, opera seconda del regista sudcoreano Park Jin-Soon (incastonata nella sezione «off Independent» del Florence Korea Film Festival (11-18 marzo)...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.