closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Watch Dogs Legion, hackerare la «datacrazia»

Games. Terzo capitolo della saga sul «futuro immediato»: buona idea, poche qualità ludiche

In Datacrazia (D Editore), Andrea Signorelli ci racconta di come algoritmi predittivi di intelligenze artificiali ipermoderne usino miliardi e miliardi di dati per analizzare, studiare e, appunto, predire il comportamento degli individui, con l’obiettivo di anticiparne crimini e devianze sociali. Eppure questi dati vengono prima raccolti, poi gestiti, smistati, categorizzati e distribuiti da centri di controllo con interessi squisitamente umani, fallaci quanto basta da trasferire i loro bias sulle macchine teoricamente «neutrali» che intendono usare. Da questa ipotetica distopia del futuro dal gusto di immediato presente nasce la serie di Watch Dogs, oramai giunta al suo terzo capitolo e che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.