closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Voce, loop e pianoforte: il senso intimo di James Blake

Note sparse. «Friends that break your heart» è il quinto album dell'artista sospeso tra incanto e nostalgia

James Blake

James Blake

Nel mezzo di quella linea che separa la sicurezza dalla paura, l’angoscia dalla serenità. Il noto dall’ignoto. Cosa può spingere a superarla, quella linea? Solo l’eroico e drammatico desiderio di abbandonare le proprie certezze ed esplorare gli angoli più nascosti del proprio animo, dove si intravedono, in penombra, le tante insicurezze dell’uomo? Questo sembra domandarsi e domandare a chiunque voglia impossessarsi della sua musica, James Blake, musicista a tutto tondo, produttore, compositore, voce da efebo nel falsetto serrato. Lo testimonia per bene il suo nuovo disco: Friends That Break Your Heart. Di questi sentimenti, di queste preoccupazioni, Blake esplora splendori...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.