closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Violetta muore e sono i sopravvissuti a restare malati e prigionieri

Televisione. La regia di Mario Martone per la Traviata di Verdi andata in onda su Rai3. E con l’eroina di Dumas e di Verdi, alza ulteriormente il «tiro» di queste sue «riletture».

Daniele Gatti sul podio durante le riprese de «La Traviata» regia di Mario Martone

Daniele Gatti sul podio durante le riprese de «La Traviata» regia di Mario Martone

Mario Martone torna in tv con un nuovo film-opera, La Traviata (già riprogrammato su Rai 5 mercoledì 21 aprile). E con l’eroina di Dumas e di Verdi, alza ulteriormente il «tiro» di queste sue «riletture». Se nel Barbiere domina la dimensione giocosa rossiniana, attorno alla grande burla degli sciocchi che permette le nozze finali e felici tra i giovani innamorati, nel capolavoro verdiano il percorso al contrario corre verso la tragedia, con la morte di Violetta nel suo letto fulminato dalla tisi, oltre che dal fallito amore. Eppure questa lettura (e soprattutto ascolto) della drammaturgia musicale sul bel libretto di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi