closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Violenza di gruppo a capodanno a Milano: ora si cerca il «capo»

Indagini In Corso. Dal racconto delle ragazze assalite emerge la figura di un ragazzo che prometteva finto aiuto alle vittime ma comandava sugli altri. La Caritas: «Nei quartieri popolari urgenza educativa e culturale drammatica» 

Un'immagine delle ragazze aggredite nella folla del capodanno a Milano

Un'immagine delle ragazze aggredite nella folla del capodanno a Milano

Aumenta il numero delle ragazze che denunciano di essere state aggredite in piazza Duomo a Milano la notte di Capodanno. Gli inquirenti indagano su altri due episodi oltre ai tre oggetto delle indagini e che hanno già coinvolto nove vittime. DAL RACCONTO delle ragazze emerge uno schema di aggressione simile per tutti e tre i gruppi individuati: a cerchi concentrici, con gli aggressori attorno alle vittime a rimpallarsi le ragazze e con una persona, che alcune vittime sembrano identificare come una sorta di capo del gruppo, che fingeva di aiutarle tenendole agganciate psicologicamente alla speranza di uscire dal cerchio di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.