closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Via la legge 194»: movimenti pro vita contro l’aborto

Corteo a Roma. Il sostegno di un pezzo di «governo del cambiamento», con i leghisti Giorgetti e Fontana. La sociologa Serughetti: «Più pericolosi perché ormai usano il linguaggio dei diritti umani». Ma da sindacati e associazioni un appello in difesa dei diritti della donna

La Marcia per la vita ieri ha sfilato nel centro di Roma

La Marcia per la vita ieri ha sfilato nel centro di Roma

Abrogare la legge 194 sull’aborto, e nell’attesa revocare tutti i fondi che permettono alle donne di accedere alla ospedalizzazione gratuita: la Marcia per la vita ieri ha sfilato a Roma, con preti, suore, vescovi e cardinali, a reclamare una decisa inversione di rotta a pochi giorni dai 40 anni della 194, il compleanno è il 22 maggio. Con loro i combattivi Citizen go - che qualche giorno fa hanno tappezzato di manifesti la Capitale: «aborto prima causa di femminicidio» - ma soprattutto politici di peso. Non solo lo scontato Mario Adinolfi, e l’assidua Giorgia Meloni, ma hanno aderito anche due...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi