closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Verso l’approvazione dei vaccini, il nodo dei «dati grezzi» indisponibili

Trasparenza. Le agenzie regolatorie si accingono a valutare i dati sui vaccini sperimentali. Ma la comunità scientifica difficilmente potrà compiere uno scrutinio indipendente sui dati originali. È a rischio la fiducia nelle istituzioni sanitarie

La scoperta delle onde gravitazionali è una delle maggiori conquiste scientifiche degli ultimi decenni. Grazie all’eccezionale risultato, il team di ricerca Ligo-Virgo ha vinto il premio Nobel per la fisica nel 2017. Eppure, nel 2018 l’illustre cosmologo Andrew Jackson ne ha messo in discussione la validità dopo aver ripetuto l’analisi sui dati originali forniti dai ricercatori - per essere poi smentito da ulteriori ricerche indipendenti basate sugli stessi dati. I dati originali, per l’appunto: si chiamano anche dati “grezzi” perché sono i risultati nudi e crudi degli esperimenti prima ancora di essere elaborati. Solo questi permettono di riesaminare una scoperta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi