closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Versati i 400 milioni: nasce Acciaierie d’Italia. Ma comanda Mittal

Ex Ilva. Ora è ufficiale: lo stato torna nella siderurgia. Fino al 2022 però l'ad sarà di nomina franco-indiana. Il presidente sarà Bernabè

Un lavoratore Arcelor Mittal

Un lavoratore Arcelor Mittal

Il nome è fin troppo sovranista, Acciaierie d’Italia, ma almeno fino al 2022 comanderanno i franco-indiani di Mittal. Con più due mesi di ritardo rispetto agli accordi, ieri Invitalia ha annunciato di aver erogato la prima tranche da 400 milioni con cui partecipare per il 38% al capitale sociale e acquisire il 50% dei diritti di voto della newco che sostituirà l’Ilva. La nuova società si chiamerà Acciaierie d’Italia Holding Spa e la sua principale controllata operativa ArcelorMittal Italia sarà rinominata Acciaierie d'Italia. L’operazione è stata finanziata dal ministero dell’Economia con l’acquisto di azioni ordinarie. Arcelor Mittal fino al 2022...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.