closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Va dove ti portano dita e cuore: i giorni elettrici di Pat Metheny

Note sparse. Si intitola «Side Eye Nyc (V1.IV)» l'album del geniale musicista americano

Pat Metheny

Pat Metheny

Non ce ne voglia chi proprio non riesce a sopportare, nel jazz, derive elettriche che sfiorino o abbiano sfiorato la fusion e il progressive rock, ma Pat Metheny, approdato ormai a una carriera che oltrepassa il mezzo secolo, è una delle poche figure iconiche della scena contemporanea jazzistica. Il problema (o forse il merito) è che Metheny non si riesce a chiudere in un preciso recinto identitario di suono. Va dove lo portano le dita e il cuore, e la natura ondivaga delle sue scelte solistiche e compositive può anche risultare frastornante: l’avanguardia pura e le ballad morbide che più...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.