closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Un’orchidea mutante si aggira su Marte

Al cinema. Arriva il deludente «Life - Non oltrepassare il limite» di Daniel Espinosa, un fanta horror che cita senza troppa fantasia capolavori del genere

Si inizia con un lungo piano sequenza che fa tanto Gravity e che la cosa non depone bene per il regista. Ma è la cosa migliore del film, è questo vuol dire tanto, purtroppo. Si attendono dei campioni da Marte e si pensa a Mission to Mars, ma purtroppo dietro la macchina da presa non c’è Brian De Palma ma il regista di Child 44 che con il team di sceneggiatori di Deadpool ha pensato bene di reinventare Alien. Al posto della creatura biomeccanica di Giger una specie di mostro lovecraftiano che allo stadio embrionale assomiglia sia a Groot de...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi