closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Italia

Unhcr: “Nei giorni scorsi altri settanta migranti sono scomparsi nel Mediterraneo”

Manco morti. Dopo i quarantacinque cadaveri estratti dal barcone ormeggiato a Pozzallo, l'agenzia dell'Onu per i rifugiati denuncia altri due naufragi in cui potrebbero aver perso la vita ottanta persone. Mentre nel mare di Sicilia l'ecatombe continua, Matteo Renzi si appella all'Europa come "faro di civiltà" e chiede di fare fronte congiuntamente e in maniera più decisa ai flussi migratori. Sabato fiaccolata a Pozzallo

“Circa” trenta. “Almeno” una settantina. La rassegnazione è una modalità dell’abitudine. E così ci siamo rassegnati a conteggiare i morti al metro cubo o a spanne. Tutti i giorni. Tanti quanti ce ne stanno in una ghiacciaia di due metri per tre, uno sopra all’altro, tecnicamente si direbbe strage. L’altro giorno dovevano essere “circa” trenta i cadaveri imprigionati nel barcone ormeggiato nel porto di Pozzallo e invece, dopo una straziante operazione di recupero, ne sono stati estratti quarantacinque: ci siamo sbagliati di quindici. Sempre strage è. Ma oggi è un nuovo giorno. Dunque un altro quarto d’ora di celebrità collettiva...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.