closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Ungheria, la «barriera» di 175 chilometri entra nella fase esecutiva

Migranti. Il governo di Viktor Orbán sfida Unione europea, Serbia e opposizione di centrosinistra

Da ipotesi a intenzione annunciata. La barriera al confine con la Serbia evocata dal primo ministro ungherese Viktor Orbán la settimana scorsa alla radio di Stato rientrerebbe ora tra i progetti del governo per bloccare il crescente flusso di migranti che seguendo la rotta balcanica punta verso l’Europa occidentale. Un «muro» di quattro metri di altezza lungo la linea di confine ungaro-serba che si allunga per circa 175 chilometri e comprende anche un tratto fluviale. Se realizzata, la barriera passerà fra Ungheria e Vojvodina, regione caratterizzata da una consistente minoranza magiara. Si tratta di un’iniziativa unilaterale concepita dall’esecutivo ungherese, a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.