closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Unesco: Israele rispetti status quo sulla Spianata delle Moschee

Gerusalemme. L'Agenzia dell'Onu ha approvato in via definitiva la risoluzione contestata dal governo Netanyahu che denuncia la negazione dei diritti degli ebrei sul luogo santo

Via libera definitivo dei 58 Paesi membri del Consiglio esecutivo dell'Unesco, riuniti ieri a Parigi, alla risoluzione su Gerusalemme Est e lo status della Spianata delle Moschee presentata dai palestinesi e da alcuni Paesi arabi (Egitto, Algeria, Marocco, Libano, Oman, Qatar e Sudan) e fortemente osteggiata da Israele che ha sospeso le relazioni con l'agenzia dell'Onu per l'istruzione, la cultura e la tutela del patrimonio storico-archeologico nel mondo. Rispetto al voto della scorsa settimana sul testo preliminare - 24 paesi si dissero favorevoli e 6 contrari (Usa, Germania, Gran Bretagna, Lituania, Estonia, Olanda. L'Italia si era astenuta) – ieri il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi