closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Un’eredità troppo ingombrante per la vecchia sinistra

Gli anni della Unidad popular. Una delle conseguenze della dittatura militare fu l'aumento delle disuguaglianze, sempre a beneficio dei più potenti

Valparaiso, manifesti contro l'attuale presidente Sebastian Pinera

Valparaiso, manifesti contro l'attuale presidente Sebastian Pinera

Quarant’anni fa, gli alti gradi delle Forze armate cilene si macchiarono di gravi reati di sollevazione e insurrezione rovesciando un governo legittimo e sospendendo la Costituzione. Parallelamente, con una feroce repressione, instaurarono un regime dittatoriale. Né gli esecutori del golpe né i civili che cospirarono con loro sono stati giudicati. Finora regna l’impunità. Il regime civico-militare, che durò 17 anni, liquidò il progetto di socialismo democratico e instaurò una dittatura che fu un laboratorio, a livello mondiale, per l’applicazione di politiche neoliberiste: il ruolo dello stato fu ridimensionato, si privatizzò il più possibile e si ridussero a merci persino l’istruzione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi