closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Una piazza al fascista Dominutti, la protesta dell’Anpi

Italia. A Monfalcone la giunta di destra onora «l'ingegnere» che eliminava i comunisti

Monfalcone, Friuli-Venezia Giulia

Monfalcone, Friuli-Venezia Giulia

«Nell’isontino si sta formando una associazione avente lo scopo di eliminare tutti gli esponenti del Partito Comunista giuliano e dell’Unione antifascista italo-slovena. L’associazione ha la sua base al Cantiere di Monfalcone. I primi elementi che si intendono sopprimere sono: il Prof. Velioni, ex primario dell’ospedale civile, l’imprenditore Gombi e Paravan Paolo di Monfalcone. Altri elementi da eliminare verrebbero segnalati di volta in volta». Questo propone ad un nuovo contatto un ingegnere del Cantiere, l’8 ottobre 1946. Più assistenza e denaro, ovviamente. Così in una informativa ritrovata nell’archivio di Lubiana. Chi è l’ingegnere che arruola assassini? È Pietro Dominutti che nel...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi