closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Lessico per una giornata

Culto della Shoah . Il ricordo fine a se stesso, impermeabile al resto del mondo, non disturba i responsabili del nuovo razzismo: «I guardiani della memoria», di Valentina Pisanty

Sigalit Landau, «Mermaids (Erasing the Border of Azkelon)»   , 2011: video girato sulla spiaggia tra Aza (Gaza) e la israeliana Ashkelon: le due città condividono la stessa spiaggia ma sono separate dal confine

Sigalit Landau, «Mermaids (Erasing the Border of Azkelon)» , 2011: video girato sulla spiaggia tra Aza (Gaza) e la israeliana Ashkelon: le due città condividono la stessa spiaggia ma sono separate dal confine

Proprio nei paesi in cui la Shoah è stata oggetto di commemorazioni ufficiali e politiche educative, ha suscitato la creazione di musei e memoriali, ispirato numerose opere letterarie e cinematografiche, fino a essere protetta da leggi speciali che prevedono condanne severe per chi osi violarle, proprio qui – è la tesi dalla quale prende le mosse il nuovo saggio di Valentina Pisanty, I guardiani della memoria e il ritorno delle destre xenofobe (Bompiani, pp. 256, € 13,00) – razzismo e xenofobia hanno conosciuto una crescita esponenziale, negli ultimi vent’anni. Qualcosa non funziona. Difficilmente contestabile, questa diagnosi mostra impietosamente come la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi