closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Una dialettica senza illuminismo, esordio romanzesco di Karen Köhler

Scrittrici tedesche. «L'isola di altrove», Guanda

Karen Köhler

Karen Köhler

Situate in uno spazio indefinito, le vicende dell’esordio romanzesco di Karen Köhler, L’isola di altrove (traduzione di Margherita Belardetti, Guanda, pp. 468, € 20,00) ruotano attorno all’emancipazione di una trovatella sedicenne che, in un tempo risalente a circa trent’anni fa, era cresciuta in un villaggio arrampicato su una delle cinque montagne dela immaginaria «Bella Isola». Nel villaggio regna una società arretrata in cui alle donne è vietato leggere, parlare, esprimersi: il loro dovere, in questo mondo distopico, è obbedire agli uomini, e innanzitutto ai tredici del Consiglio degli Anziani, seguendo le imposizioni della Corabbia, il libro sacro della religione fanaticamente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.