closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Una crisi figlia del maggioritario

Primarie. La sinistra deve dare risposte alternative ma è inutile rifiutare la personalizzazione della politica. Una leadership forte serve ma deve nascere e formarsi nelle battaglie

Concepite per ridurre il crescente iato tra ceto politico e paese reale; assurte addirittura a «mito fondante» del centro-sinistra nei primi anni Duemila, non c’è ormai tornata nella quale le primarie non producano un effetto contrario a quello desiderato. Scandali e compravendite di voti danno addirittura luogo alla ripulsa dei responsi delle urne. Un effetto boomerang che si ritorce con straordinaria continuità contro gli stessi promotori. Si rivela così uno stretto parallelismo con la torsione maggioritaria che il nostro sistema politico ha subito nell’ultimo ventennio, e del quale la selezione dei gruppi dirigenti attraverso le primarie è stato presentato come...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.