closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Un viaggio della memoria

Intervista. Jonas Poher Rasmussen parla di «Flee», documentario sull’esperienza da ragazzo rifugiato dell’accademico afgano Amin Nawabi (pseudonimo)

Da «Flee»

Da «Flee»

Già a Cannes, Sundance, Annecy dove ha vinto quest’anno il Cristallo come miglior lungometraggio animato, Flee (Fuggire) del regista danese Jonas Poher Rasmussen è un documentario sull’esperienza da ragazzo rifugiato dell’accademico afgano Amin Nawabi (pseudonimo). Intervistato dal regista-amico che compare nel film, Amin rielabora il viaggio nella memoria, dall’Afghanistan alla Danimarca passando per la Russia. Passaggi duri, crudeli, pagati a caro prezzo da povere persone, dove a lucrare sono brutali trafficanti e poliziotti corrotti. Il documentario animato aderisce alla narrazione e si attiene perlopiù a un disegno realista, concedendosi sfumature stilistiche di grigio nei momenti più evocativi e introspettivi e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.