closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Un trafficante libico in visita ufficiale all’ex Cara di Mineo

Migranti. Le foto pubblicate dal quotidiano Avvenire risalgono all'11 maggio 2017

Un noto trafficante di esseri umani in visita ufficiale in quello che era il più grande centro d'accoglienza italiano: il Cara di Mineo. Con tanto di lasciapassare per l'ingresso nel paese e l'accompagnamento delle autorità italiane. È lo scoop pubblicato ieri dal quotidiano Avvenire e firmato dal giornalista Nello Scavo. La prova dell'incontro avvenuto l'11 maggio 2017 è nelle foto che ritraggono Abd al-Rahman al-Milad, noto come Bija, seduto intorno a un tavolo in una sala riunioni dell'ex centro siciliano. Era lì, nonostante il suo nome non compaia nei registri di accesso alla struttura. GIÀ PRIMA DELLA SUA VISITA in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.