closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Un Pd in calo e una sinistra come stampella

Bologna. Finite le primarie la sinistra dovrebbe interrogarsi su cos'è e su cosa vorrebbe essere

Ora che le Primarie hanno dato l’atteso responso, a partire da Bologna la sinistra dovrà finalmente interrogarsi su cosa è e cosa vuole essere. Perché il voto di Bologna se all’apparenza fa felici molti, ha tutti gli ingredienti per rivelarsi ingannevole. Non è, com’era stato dipinto, un voto a favore dei «renziani» o dei «lettiani». Un candidato designato, infatti, c’era già da molto tempo, da quando il sindaco Merola lo aveva riconfermato in giunta affidandogli le deleghe con più «visibilità»: la cultura, il turismo, lo sport. Che il candidato ha usato con dovizia, andando a soddisfare le richieste di talune...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.