closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un network chiamato Maxxi

Musei. Il nuovo direttore Hou Hanru, che si insedierà dal primo dicembre, presenta la sua visione. "Sarà una piattaforma delle idee"

Un vulcano a cui va dato calore e fuoco per permettere le esplosioni di lapilli. O anche un bocciolo di fiore che sta per aprirsi. E ancora, uno «snodo» autostradale che può considerarsi un punto di partenza di quel network che è diventata ormai la città, inglobando - nel caso di Roma - pure le vestigia del passato, le rovine romane e le tradizioni antiche. Sono queste alcune delle definizioni scelte da Hou Hanru, nuovo direttore artistico «unitario e integrato» del Maxxi per fornire al pubblico il suo ritratto ideale della «creatura-museo». Una sfida eccitante che si accinge a prendere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.