closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Un lungo sogno progressive a fumetti

Incontri. Sergio Algozzino racconta il suo nuovo romanzo grafico «La fabbrica onirica del suono»

Una tavola da «La fabbrica onirica del suono» di Sergio Algozzino

Una tavola da «La fabbrica onirica del suono» di Sergio Algozzino

Hai voglia a dichiararlo morto, il prog rock: più insisti, più quello continua a tornare. Pubblico di nicchia, sì: ma intanto, la raccolta di vinili con il meglio del progressive italiano vende, il mensile «ProgItalia» regge e ora la «musica difficile» debutta anche in un romanzo grafico. Come da tradizione del genere, La fabbrica onirica del suono, firmato da Sergio Algozzino per Feltrinelli comics, è un colpo di teatro, la biografia a fumetti di una band inventata. «Volevo evitare un libro che sembrasse rivolto solo agli appassionati, un rischio con qualunque gruppo reale», spiega il quarantaduenne autore palermitano. «A ME...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi