closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un documentario sciamanico per Alighiero Boetti

Ritratti. A ottant'anni dalla nascita, Sky Arte e sei musei propongono oggi un film sull'artista, visibile dalle 10 alle 18 e dalle 21,15

L'artista in un frame di «Alighiero Boetti. Sciamano e Showman»

L'artista in un frame di «Alighiero Boetti. Sciamano e Showman»

Il tempo che sta dentro gli intervalli dei numeri e degli alfabeti mentre precipitano in verticale. Che intercorre fra una spedizione e all’altra di messaggi mai arrivati al mittente. Che «inciampa» fra i bollini colorati per ventidue metri segnando vuoti e accumulazioni. Il tempo, dunque, è un principio di «ordine nel disordine» (come recita un suo celebre arazzo), ma anche l’esatto contrario: lo scompiglio del previsto per addentrarsi nell’improvvisazione dettata dal ritmo esistenziale che - a volte - spezza quello limpidamente concettuale. IN ALIGHIERO BOETTI (1940 - 1994) la dicotomia è linfa vitale, non c’è mai un termine a vincere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi