closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Un Brindisi lontano dalla fine del carbone

La centrale a carbone Federico II di Cerano, a Sud di Brindisi, è uno degli impianti più grandi e inquinanti d’Europa. Di proprietà dell'Enel, negli ultimi anni è stata oggetto di numerose indagini e procedimenti giudiziari. In particolare, per inquinamento dei campi circostanti e del mare in cui finiscono le acque di raffreddamento e smaltimento illegale delle ceneri. Con i suoi 2640 MW, oggi funziona a regime ridotto, in un mercato elettrico italiano che vede un eccesso di capacità di generazione. Secondo la strategia energetica nazionale, la centrale dovrà chiudere i battenti al 2025 così come tutti gli impianti a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.