closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Un altro morto sul lavoro a Tradate, in una settimana 12 omicidi bianchi

Il lavoro uccide. Un operaio di 52 anni è precipitato da un'impalcatura di un cantiere in un centro commerciale. Quattro ore di sciopero in Umbria dopo l'esplosione di un laboratorio di cannabis terapeutica a Gubbio dove sono morte due persone. I sindacati: "Basta vittime inermi. È inaccettabile"

A Tradate un'altra vittima del lavoro

A Tradate un'altra vittima del lavoro

Sono due gli indagati dalla procura di Perugia per l’esplosione nel laboratorio di cannabis terapeutica nelle campagne di Gubbio, causa di due morti (Elisabetta D’Innocenti, 52 anni e Samuel Cuffaro, 19) e quattro feriti, tra cui un carabiniere che ha partecipato ai soccorsi. Sotto la lente della procura ci sono i due titolari della ditta, iscritti nel registro degli indagati per omicidio colposo. In un primo momento si era ipotizzato che la causa dell'esplosione fosse una fuga di gas, invece adesso pare che il disastro sarebbe stato generato dai solventi utilizzati per abbassare la concentrazione di Thc della cannabis per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi