closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Ucraina, coprifuoco a Donetsk, i minatori contro Kiev

Ucraina. Lugansk si proclama repubblica e indice elezioni per settembre

No al fascismo, a Donetsk

No al fascismo, a Donetsk

In una situazione di guerra come quella che si sta vivendo in Ucraina, accadono anche eventi non previsti, almeno dai media. Ieri a Donetsk, mentre caccia dell’esercito di Kiev sorvolavano i cieli e la «Repubblica popolare» annunciava il coprifuoco dalle 20 alle 6 del mattino (la misura è stata annunciata nel tardo pomeriggio di martedì, ma è stata applicata solo ieri), in piazza Lenin arrivavano i minatori della città. In un primo momento le agenzie avevano ricordato la loro partecipazione a manifestazioni in favore di Kiev, indotti dal loro padrone, l’oligarca Akhmetov, pronto a schierarsi con il governo uscito dalla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi