closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Tutto il M5S plaude Conte. Ma i nodi veri devono arrivare

5 Stelle. L’ex premier intende bilanciare eventuali resistenze interne con il peso del suo consenso

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte

Si fa prima a dire chi ha espresso dubbi: nel dibattito tra gli eletti che ha seguito la relazione di insediamento di Giuseppe Conte al vertice del Movimento 5 Stelle si è distinto l'ex ministro dello sport Vincenzo Spadafora. Che ha prima messo in guardia l'ex presidente su quello che lo aspetta: «questo del leader non è un percorso semplice e scontato», ha detto. Poi ha commentato il fatto che Conte abbia detto che non vuole che nei 5 Stelle esistano correnti. Ma le correnti, ha dissentito con fare diplomatico Spadafora, non sono necessariamente «garanzie di potere», piuttosto esprimono «voglia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi