closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Tutti a casa di Yoani Sánchez

Cuba. Dopo il tour internazionale della "superbloguera" i dissidenti si riuniscono nella sua abitazione dell'Avana per fare il punto. C'è chi chiede a Obama di mantenere l'embargo, ma i cattolici si dissociano

Yoani Sánchez

Yoani Sánchez

Un mese dopo il suo ritorno in patria da un tour all’estero - Italia compresa - Yoani Sánchez rivendica il ruolo di portabandiera dell’opposizione al regime cubano La superbloguera ha infatti convocato venerdì sera nella sua casa dell’Avana un gruppo di attivisti, oppositori, autori di blog, giornalisti indipendenti per fare il punto sulla nuova legge migratoria (entrata in vigore a Cuba il 14 gennaio) e le nuove possibilità che essa apre per l’attività di dissidenza e opposizione al governo di Raúl Castro. «Sarà l’occasione per scambiarci i punti di vista sugli spazi internazionali che si aprono, ma anche di riflettere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.