closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

È emergenza climatica nel mondo ma Trump se ne va

Clima. Da quando Trump è diventato presidente, sono state chiuse almeno 50 centrali a carbone negli Usa. Lo stato del Texas, capitale dello shale oil - un idrocarburo la cui produzione è ambientalmente critica - è anche diventato una capitale degli impianti eolici il cui costo di produzione di elettricità è sceso sotto quello degli impianti a fonti fossili

Com’era stato annunciato sin dalla sua elezione, Donald Trump ha formalmente avviato le procedure per far recedere gli Stati uniti dagli Accordi di Parigi. Così il secondo Paese per emissioni di gas a effetto serra esce dall’accordo globale per combattere i cambiamenti climatici. Anche se, va ricordato, l’efficacia del ritiro americano dagli Accordi sarà effettiva solo tra un anno – giusto il giorno dopo le presidenziali americane – per cui il prossimo presidente degli Stati Uniti avrà poi 30 giorni per eventualmente decidere di rientrare nell’Accordo di Parigi. Dunque, nel dibattito politico statunitense, già rovente per la procedura di impeachment...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.