closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Trony, sempre peggio: giudice nega l’esercizio provvisorio

Al Tribunale di Milano. Nonostante il presidio dei lavoratori, i 500 licenziati ora saranno senza Cig

Un negozio della catena Trony

Un negozio della catena Trony

Si complica la vertenza dei circa 500 lavoratori dei 35 negozi del marchio Trony a gestione Dps Group. Nonostante la presenza in presidio di centinaia di lavoratori sotto il tribunale di Milano, il giudice fallimentare non ha riscontrato le condizioni per fornire l’autorizzazione all’esercizio provvisorio dei punti vendita. In questo modo i lavoratori licenziati sono «sospesi»: non hanno diritto alla cassa integrazione e dovranno continuare a pagare mutui e prestiti. In più in caso di vendita dei negozi, chi comprerà non sarà obbligato ad assumerli. Critici i sindacati. Ora il curatore fallimentare effettuerà pubblicità per i bandi di vendita. L’impegno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.