closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Tre americani qualsiasi, eroi per caso in Europa

Al cinema. I protagonisti Anthony, Alex e Spencer rivivono la loro storia per «15:17 - Attacco al treno» di Clint Eastwood, un antidoto all’egotismo di oggi

Le folle piene di bandiere a stelle e strisce lungo l’autostrada per cui passava la salma dell’American sniper Chris Kayle, le squadre di soccorso newyorkesi e i passeggeri terrorizzati che si riversano fuori dall’aereo galleggiante sull’Hudson dopo il miracoloso salvataggio in Sully. Con la fiducia totale nell’intuizione e la naturalezza che caratterizza la sua opera di regista, Clint Eastwood aveva invaso di «gente comune» -non comparse, non attori - il finale dei suoi ultimi due film. Si trattava, dopotutto, per quest’autore che ha alle spalle una lunga galleria di giustizieri solitari e spietati, di due storie di eroi riluttanti, schivi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.