closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Tori Amos, voce nuda e senza maschera

Musica. L’artista americana riparte in tour con il nuovo disco. «Lo dedico - spiega - alle donne che nei secoli sono state costrette a chiedere perdono per quello che pensavano»

Tori Amos

Tori Amos

Kimono verde, pantaloni di pelle rossi e vertiginosi tacchi su cui caracolla dalla porta d’accesso al palco fino al pianoforte. Tori Amos ritorna in Italia con una serie di concerti sull’onda di un nuovo album appena licenziato, Unrepentant Geraldines, dove si conferma ancora una volta come una delle più importanti figure del cantautorato femminile americano arrivato sulla scena del pop a inizio anni novanta. Il disco - quattordici pezzi, ma ne esiste anche una versione alternativa con dvd , bonus track, sessione fotografica - segna il ritorno al pop dopo una immersione nel classico che l’hanno vista flirtare con orchestre...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi