closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«Teoria della classe disagiata», l’attuale parabola apocalittica

A teatro. Giacomo Lilliù e Matteo Principi portano in scena il testo di Raffaele Alberto Ventura

Una scena da Teoria della classe disagiata

Una scena da Teoria della classe disagiata

Che fare? Il più classico degli interrogativi rivoluzionari si infrange sulle derive di un presente molesto, specie per i più giovani. E allora? Allora ci faccio una pièce. Giacomo Lilliù (anche regista) e Matteo Principi sfruttano il meccanismo del crowdfunding, scelgono un testo di sicura eco generazionale (Teoria della classe disagiata di Raffaele Alberto Ventura), si affidano a una drammaturga esperta come Sonia Antinori e ne cavano una travolgente, molto fisica e molto dialettica, parabola apocalittica, post consumistica post capitalistica, in bilico fra enciclopedismo volteriano e fragori dadaisti da Cabaret Voltaire. Bloccato dalla pandemia, lo spettacolo ha ripreso a viaggiare,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.