closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Svolta di Di Maio: «Mai più gogna per arresti»

5 Stelle. Il ministro degli esteri segna la linea, Conte si accoda. Cancelleri: «Il leader designato si sbrighi, non possiamo stare ancora fermi»

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio

Cominciò tutto con il VaffaDay: Beppe Grillo che leggeva dal palco di Bologna l’elenco dei parlamentari con precedenti penali (mettendo in un unico calderone, tra i tanti, Marcello Dell’Utri di Forza Italia e Daniele Farina del Leoncavallo) e la gente che li mandava a quel paese. Ieri quella storia si è rotta con Luigi Di Maio che scrive al Foglio per dire: «Una cosa è la legittima richiesta politica, altro è l’imbarbarimento del dibattito associato ai temi giudiziari». IL MINISTRO degli esteri ed ex capo politico del Movimento 5 Stelle scrive al Foglio per chiedere scusa all'ex sindaco di Lodi,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.