closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sull’omofobia è di nuovo scontro: «La Lega tiene in ostaggio il Senato»

Ormai siamo oltre il classico ostruzionismo. Pur di fermare il disegno di legge contro l’omofobia la Lega arriva, accusano i partiti favorevoli al testo, alla violazione del regolamento del Senato con il relatore della legge alla Camera, il dem Alessandro Zan da cui il provvedimento ha preso il nome, che parla esplicitamente di «Senato ostaggio di una minoranza». L’ultimo capitolo di quella che ormai è diventata una saga senza fine si è avuto ieri durante la riunione dell’ufficio di presidenza della commissione Giustizia dove il ddl dovrebbe essere in discussione. Pd, Iv, M5S e LeU come annunciato hanno chiesto di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi