closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Sull’appuntamento che ci siamo dati qui

Mi raccontate con le vostre parole cosa abbiamo fatto ieri? «La maestra Anna era andata in Quinta a prendere in prestito delle carte geografiche. Una era del mondo». «Hai detto che si chiama planisfero». «Io a casa ho il mapparono!» «Ma è un’altra cosa». «Però p sempre il mondo. Solo che non è fatto di carta, è un mondo fatto di plastica. poi può fare anche da comodino perché se schiacci il bottone, il mappamondo si accende». «Poi c’era anche la cartina di Italia. L’Italia è il nostro Paese». «Ma non paese come Calerno, come Sant’Ilario d’Enza, come Reggio Emilia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi