closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Sul Myanmar l’imbarazzo di Biden e il silenzio dell’Asean

La comunità internazionale dopo il golpe. L’Asean non ha ancora l’ambizione di diventare una Comunità come quella europea e molte norme eticamente vincolanti per ogni stato membro - come quelle sul rispetto dei diritti umani - vengono sistematicamente ignorate. Nonostante l’evidenza delle atrocità commesse in questi 4 mesi e mezzo nessun governo dell’Asean ha mosso un dito al di là del criticare «la lentezza del processo di pacificazione»

Protesta contro il golpe in Myanmar

Protesta contro il golpe in Myanmar

Eppure dopo il golpe di febbraio che ha portato al massacro di 850 adulti e bambini, arresti in massa, fame e torture, l’America era stata la prima a imporre sanzioni e protestare in molte sedi. Biden sapeva bene che il presidente russo - con Xi Jinping - è uno degli alleati più potenti dei generali: il Pentagono certo gli aveva accennato dell’enorme armamentario acquistato per miliardi di rubli e yuan dalla giunta militare di Naypyidaw che lo sta usando contro la sua gente. La più recente è la commissione a Mosca di sofisticati sistemi missilistici terra-aria e droni di sorveglianza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.