closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Stragi di civili mentre l’Isis prolifera

Siria. Coalizione accusata di aver ucciso 26 civili nel villaggio di Al-Khan. Raddoppiati i foreign fighters: quasi 30mila in un anno. Intanto a Riyadh parte la conferenza delle opposizioni che aprono agli islamisti ma chiudono ai kurdi

Il segretario alla Difesa britannico Fallon nella base aerea di Cipro

Il segretario alla Difesa britannico Fallon nella base aerea di Cipro

«La campagna aerea più precisa della storia»: così Charles Brown, generale Usa, ha definito tempo fa l’operazione della coalizione in Siria e Iraq. I rapporti dalle zone di guerra raccontano altro: civili ammazzati, basi dell’esercito siriano colpite, postazioni Isis mancate. L’ultima strage risale a due giorni fa: 26 civili sono stati uccisi nel villaggio di Al-Khan, nord est della Siria. Tra loro 7 bambini e 4 donne, secondo l’Osservatorio Siriano per i diritti umani. Lo stesso giorno un presunto raid della coalizione aveva centrato un campo dell’esercito governativo, uccidendo tre soldati. Washington continua a negare (come ha negato ieri il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.