closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Strage di Ustica 40 anni dopo. Il governo: desecretare gli atti

27 giugno 1980. Conte: faremo una nuova direttiva per la verità e la giustizia. Appelli di Mattarella e Fico

Il presidente della camera Roberto Fico ieri a Bologna in visita al «Museo per la memoria di Ustica»

Il presidente della camera Roberto Fico ieri a Bologna in visita al «Museo per la memoria di Ustica»

«Dopo 40 anni non c'è ragione di Stato che tenga». A dirlo, e a chiedere al governo di muoversi per arrivare alla verità, è stato il Presidente della Camera dei deputati Roberto Fico, ieri a Bologna per il 40 esimo anniversario della strage di Ustica. Strage che ancora oggi non ha colpevoli, a quattro decenni di distanza dall'inabissamento del Douglas Dc9 della compagnia Itavia che il 27 giugno 1980 stava trasportando 81 persone da Bologna a Palermo. A INDICARE LA VIA PER ARRIVARE alla verità è stato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che nel suo messaggio ufficiale, accanto alla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.