closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Storia di padri e figli, felicità e dolore nel ritrovarsi

A teatro. Il testo di Edouard Louis nella traduzione italiana per la regia di Deflorian e Tagliarini

Poche settimane fa alla Biennale di Venezia si è vista la versione originale di Chi ha ucciso mio padre, il testo autobiografico di Edouard Louis, che lo stesso autore ha realizzato e interpretato sotto la guida e le invenzioni di Thomas Ostermeier. Una autoconfessione struggente e affascinante, e a tratti anche divertente. Ora quel testo trova una sua versione italiana (all’India, fino a domani) molto diversa dall’originale, con Francesco Alberici, diretto da Daria Deflorian e Antonio Tagliarini. La «rabbia» di questo figlio appare assoluta e senza sbocchi, anche mentre si sfoga contro un cumulo di sacchi neri di immondizia, dalla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.