closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Starnone, alfabeto sentimentale in lotta con il tempo

Scrittori italiani. Ingarbugliato nella matassa dell’infanzia, il narratore adulto recupera una storia d’amore remota, e in essa la sua «esperienza primaria della fine»: «Vita mortale e immortale della bambina di Milano»

Charles Traub,  Napoli, 1981

Charles Traub, Napoli, 1981

Italo Svevo ricorda in una lettera l’affermazione di James Joyce, secondo il quale «nella penna di un uomo c’è un solo romanzo e quando se ne scrivono molti è sempre lo stesso più o meno trasformato». Per quanto possa sembrare paradossale, l’assioma costringe a pensare e lascia che associazioni mentali si stabiliscano tra opere diverse, trovando, nella loro struttura, la continuità dei temi insieme con la differenza dei singoli risultati. Applicata a Domenico Starnone, questa suggestione provocatoria permette di collegare il suo ultimo romanzo, Vita mortale e immortale della bambina di Milano (Einaudi, pp. 152, € 16,50) al nucleo essenziale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.