closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Spagna, stop alla legge medievale sull’aborto

Diritti. Il premier Rajoy perde pezzi. Gallardón, il «grande inquisitore», titolare della Giustizia, è il primo ministro che si dimette volontariamente dal governo. Lascerà la politica

Madrid, la marcia della vita contro l'aborto

Madrid, la marcia della vita contro l'aborto

La controriforma della legge sull’aborto del governo Rajoy scompare per sempre dal panorama politico spagnolo. E si porta con sé il suo principale sponsor, il ministro della Giustizia Alberto Ruiz-Gallardón, che si è dimesso ieri in serata. Si tratta del primo ministro del governo Rajoy che a poco più di un anno dalle elezioni politiche lascia il governo in maniera volontaria (l’altro è stato il capolista alle europee, l’ex ministro dell’Agricoltura Miguel Arias Cañete, che per candidarsi ha dovuto abbandonare l’incarico per legge e oggi è commissario in pectore della Commissione Junker). Poco prima di lasciare il paese alla volta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.