closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sostegni in arrivo, ma non basteranno. Il «condono» divide

Governo. Al vertice con i capigruppo Franco glissa sulla cancellazione delle cartelle. Da sciogliere anche il nodo dei licenziamenti. Oggi, al termine del consiglio dei ministri, la prima conferenza stampa del premier Draghi

Il decreto Sostegni arriverà davvero oggi e sarà allo stesso tempo massiccio e insufficiente. L’indennizzo a fondo perduto, con stanziamento di 11 miliardi, sarà esteso alle imprese fino a 10 milioni di fatturato, dunque una platea molto più vasta di quella precedente che includerà anche 800mila professionisti, startup e imprese neonate. I rimborsi saranno versati direttamente sui conti correnti, nelle intenzioni del governo dal 10 al 30 aprile. Per accedere agli indennizzi bisognerà aver perso nel 2020 almeno il 30% del fatturato, valutato sulla media delle perdite mensili ma senza più fare ricorso ai codici Ateco e considerando la perdita...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi