closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Sospeso il fermo della nave Alan Kurdi, ma può andare solo in Spagna

Mediterraneo. La nave umanitaria era bloccata nel porto di Olbia da sei mesi. Il Tar rimanda a novembre la decisione finale sul ricorso

La nave Alan Kurdi

La nave Alan Kurdi

La Alan Kurdi è libera, ma solo a metà. Il Tar sardo ha sospeso il fermo amministrativo a cui la nave umanitaria era sottoposta nel porto di Olbia dal 9 ottobre scorso. Potrà «lasciare le acque territoriali italiane all’unico fine di recarsi presso il porto spagnolo [di Burriana, ndr] per gli adeguamenti necessari al ripristino in condizioni di sicurezza della sua attività di navigazione», si legge nell’ordinanza emessa venerdì 9 aprile a seguito del ricorso presentato dalla Ong Sea-Eye contro il ministero di Infrastrutture e trasporti, Capitaneria di porto di Olbia. All’orizzonte, dunque, non c’è alcuna missione in zona Sar....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.