closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Sorprese e tradizione dell’opera francese

Lirica. Con rarità di Sans-Saëns e Halevy, il festival parigino Palazzetto Bru Zane conferma il suo interesse nonostante la morìa di tenori

Le Timbre d'argent

Le Timbre d'argent

Alla ricerca della tradizione francese : non uno slogan di partito, anche se forse avrebbe potuto funzionare in quest'anno così travagliato per la politica d’oltralpe. Si cerca invece la  musica romantica, vessillo della musica francese che peraltro ha spesso  incrociato i propri destini con quelli del potere, durante la monarchia e i due imperi e, ancora, come richiamo identitario in funzione anti-tedesca a partire dal 1870. Il festival parigino di giugno promosso dalla Fondazione Palazzetto Bru Zane, quest’anno ha costruito un percorso di carattere quasi antologico, scegliendo tre titoli operistici assai differenti per epoca, forme caratteri musicali, drammaturgici e  sociali....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.